Recensione “Feisbum – Il film” (2009)

In Italia si sa, ci crediamo sempre molto furbi, e ogni moda, ogni nuova tendenza è un motivo valido per costruirci intorno qualunque cosa, anche se fatta male, purché sia in linea con l’ultimo grido. E se l’ultimo grido è il fenomeno Facebook, il social network più diffuso al mondo (con 8 milioni di utenti soltanto in Italia), come non pensare di arrangiarci su un film per sfruttare al massimo l’ondata e richiamare al cinema più utenti/spettatori possibili? Ma non sempre 2+2 fa 4, perché gli otto episodi di questa commedia non sono altro che un’accozzaglia di personaggi improbabili, che mostrano le pratiche meno diffuse del social network e poco hanno a fare con il fenomeno in questione. Ma facciamo un passo indietro.

Facebook si basa soprattutto sulla possibilità di ritrovarsi sul web con amici e conoscenti di cui da tempo si erano perse le tracce (compagni di scuola, ex-fidanzate, ecc), oltre ovviamente a mantenere i contatti con persone che vivono a chilometri di distanza. Quello che invece mostra questo film a episodi è un lato del tutto truffaldino di tutto ciò: c’è chi si finge un surfista australiano per rimorchiare la ragazza che gli piace, chi simula di essere un misterioso missionario a Mogadiscio per truffare una sconosciuta, chi finisce all’ospedale perché non ha più i suoi ventimila (!) amici sul profilo, e via dicendo. In quest’ottica il film cerca di estremizzare la facciata più assurda degli utenti dei social network, e l’idea si potrebbe anche accettare se il tutto non fosse trattato con una superficialità e un’approssimazione tale da voler abbandonare la sala prima dei titoli di coda (e sarebbe un errore, visto che l’episodio più carino è proprio dopo di questi).

Ad ogni modo affidare l’ingrato compito di girare questi otto episodi ad un manipolo di giovani registi è stata un’idea piuttosto apprezzabile, anche se a dirla tutta il risultato finale non è stato proprio quello desiderato: più che dare agli esordienti la possibilità di mettersi in mostra, il film sembra una missione suicida per soldati alle prime armi. Un film diretto agli utenti di Facebook che sembra scritto appositamente per non piacere agli utenti di Facebook: un vero e proprio delitto cinematografico.

pubblicato su Superga CineMagazine

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Anteprime, Cinema, Recensioni Film. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Recensione “Feisbum – Il film” (2009)

  1. utente anonimo ha detto:

    ma che film hai visto, fratè? e com’è che non ti firmi? Ma ndo sta il missionario? e il ragazzo viene dall’ospedale quando ancora i suoi amici li ha. Se devi parlare male per pregiudizio, allora diccelo e siamo tutti più contenti. Il tuo è un vero e proprio delitto critico: mica si capisce che volevi dire. E chi non ha visto il film, non capisce cosa andrà a vedere.

  2. Lessio ha detto:

    al contrario, tu sembri parlarne bene per “contratto”.
    penso invece che si capisca bene cosa volessi dire: il film è una mera operazione commerciale arrangiata per sfruttare l’onda del fenomeno “facebook”. secondo me, è un film non riuscito. vorrei sapere da te invece i pregi.

    cordialmente,
    Alessio

  3. utente anonimo ha detto:

    Pienamente d’accordo, il film è una cosa inguardabile, da scappare al secondo episodio … mi dispiace perchè uno dei registi è un mio carissimo amico.

  4. utente anonimo ha detto:

    concordo cn la recensione e l’ho già fatto presente ad uno dei registipare ch etutti coloro che si iscrivano ad un social networksiano psiclabili o lo diventino.
    peccato

  5. Lessio ha detto:

    esatto, un vero peccato

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...