CAPITOLO 66 – UNA VITA DA CINEFILO

Una settimana di cinema tra alti e bassi, spicca la curiosa esperienza di un’anteprima stampa con tanto di perquisizione elettronica all’entrata e sorveglianti (stile James Bond) dotati di visori notturni nel tentativo di stanare eventuali pirati cinematografici infiltrati. Guardare la sorveglianza con questi strani aggeggi sugli occhi era come vedere un film nel film. Ah, la tecnologia…

TRANSFORMERS – LA VENDETTA DEL CADUTO (2009): Dal pressbook del film: “Renderizzando l’intero film con un moderno PC domestico, l’operazione avrebbe dovuto cominciare 16000 anni fa (all’epoca dei dipinti delle grotte di Lascaux, nel Paleolitico!) per riuscire ad ultimare il film quest’anno!”. E allora? Il seguito dei Transformers si vanta di effetti speciali clamorosi (che a dirla tutta mi sono apparsi piuttosto confusi) dimenticando di mettere insieme un soggetto più convincente. Il film precedente aveva funzionato alla grande, stavolta invece Michael Bay è caduto, come il capo dei Decepticons. Aspettiamo la sua eventuale vendetta.

CORALINE E LA PORTA MAGICA (2009): Non aprite quella porta, direbbe Tobe Hopper. Coraline è un po’ Alice, il paese delle meraviglie che c’è dietro la porta nasconde però tutta la polvere sotto il tappeto, e i suoi personaggi non hanno nemmeno gli occhi per piangere. Va detto che adoro lo stop-motion, penso che con questa tecnica riuscirebbe a piacermi anche un film di Vanzina, quindi figuratevi un’altra perla di Henry Selick! Il film sembra un grande rigurgito di Tim Burton, inteso in modo del tutto positivo: piaciuto, nonostante i bambini in sala che chiedevano spiegazioni ai genitori ogni dodici secondi.

UNA NOTTE DA LEONI (2009): Una sorpresa. Non mi vergogno affatto di affermare che ho riso dall’inizio alla fine (soprattutto alla fine, i titoli di coda sono una genialata). Il punto di forza del film è che lo spettatore è nelle stesse condizioni dei protagonisti, non sa nulla di quanto è accaduto la notte precedente, e quindi tutti insieme si cerca di ricostruire con calma e per piacere il devastante addio al celibato che è alla base della storia. Si ride davvero di gusto: chi ha la puzza sotto il naso è pregato di tenersi lontano dalla sala.

COCO AVANT CHANEL (2009): Biopic piuttosto particolare. Si poteva fare un film sull’impero costruito da Coco Chanel, sulla sua grande influenza nel mondo femminile, sulla svolta che il suo stile ha dato alla società del Novecento; invece si è fatto un film solo su Coco, ovvero su tutto ciò che la donna era prima di diventare “cocochanel”. Dunque la giovinezza a cantare nei cabaret di serie B, gli anni da lunatica mantenuta, la ricerca di un amore insperato e bla bla bla. Andava bene anche così, mi è piaciuto, ma speravo in qualcosa di.. come dire, più francese..!

TERMINATOR SALVATION (2009): Si tratta del classico film che vorresti non vedere, ma essendo cresciuto (anche) con Schwarzenegger, Sarah Connor, i Guns n Roses e “hasta la vista baby”, voglio dire, andare al cinema era quantomeno doveroso. E così mi sono sorbito questo piuttosto noioso paio d’ore di uomini contro le macchine, dove ho apprezzato soprattutto uno stereo che sputava le note di “You Could Be Mine” (colonna sonora di “Terminator 2”) e i pochi secondi con Schwarzenegger digitalizzato, che ha distorto in risata uno sbadiglio. Poca roba davvero.

pubblicato su Livecity

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, UVDC Rubrica. Contrassegna il permalink.

2 risposte a CAPITOLO 66 – UNA VITA DA CINEFILO

  1. MonsierVerdoux ha detto:

    A me Transfoerms 2 è piaciuto più del primo, che trovai molto più confusionario (e palloso nella prima parte)…certo, resta comunque un film mediocre in cui, come faccio notare nella recensione sul mio blog, si slavano solo Turturro, Megan Fox e il mio mito Optimus Prime.

  2. pkiara ha detto:

    Che bravo che sei riuscito ad andare al cine tutte queste volte!
    Io non ho visto nulla di tutto ciò, ma penso che il prossimo film che andrò a vedere sarà Coraline

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...