Capitolo 85

Che settimana intensa! Film e filmoni, pellicole a notte fonda e quant’altro. Salutiamo novembre con un grazie e accogliamo questo dicembre che si è aperto nel migliore dei modi: c’è tanta carne al fuoco, quindi diamoci dentro.

(500) GIORNI INSIEME (2009): Normalmente non vedo commedie romantiche, ma una volta letto che questo film di Marc Webb era un’opera prima indipendente presentata al Sundance Festival ho pensato che fosse il caso di darle una chance. Ho visto giusto: film delizioso, una storia costruita in modo piuttosto intelligente, un film che parla di noi, perché è piuttosto facile rispecchiarsi nei protagonisti. Splendida in particolare una scena in split screen in cui vediamo da un lato le aspettative e dall’altro la realtà, così come è splendida la colonna sonora (quando in ascensore ho sentito “There is a light that never goes out” degli Smiths si è accesa la scintilla).

L’UOMO NERO (2009): Mi piace il cinema di Sergio Rubini, non tutto, ma alcune cose sì, e questo film è tra quelli che mi sono piaciuti. Ne parlano come il “Baaria” pugliese, ma in realtà non sono così d’accordo, Rubini non vuole raccontare la vita di un paese della Puglia, ma la storia di un uomo comune (il capostazione di un paesino) che ha sempre sognato di fare l’artista, e di conseguenza il suo scontro con i pregiudizi locali. Il suo bambino osserva, capisce di voler mai essere come suo padre, ma poi si accorgerà della sua grandezza di spirito. Non male, ma in questa settimana di filmoni non è questo il più consigliabile.

WELCOME (2009): Che grande film! Uscirà l’11 dicembre in sala ed è un grande film davvero. Il mito della frontiera riproposto nel nord del nord della Francia, a Calais, l’inseguimento del sogno americano trasformato nel sogno londinese, un sottofondo di romanticismo ma soprattutto una storia d’amicizia e di denuncia: denuncia di un sistema legislativo dai metodi quasi nazisti, come quello presente oggi in Francia, dove un cittadino che aiuta un clandestino (anche solo offrendogli cibo) rischia 5 anni di carcere… Bellissimo film, intenso, penso che ne sentiremo parlare anche in sede di Oscar per il film straniero, chissà.

MOON (2009): Ritorna la fantascienza d’autore, che piacere. Duncan Jones, figlio di David Bowie e dunque di “Space Oddity”, realizza la sua opera prima ambientandola interamente sulla luna, mette dentro ben due Sam Rockwell (un doppio ruolo grandioso per lui) e li lascia così, isolati, alienati, pieni di domande esistenziali, desiderosi di tornare a casa. Finalmente torniamo a vedere un film di fantascienza praticamente senza effetti speciali, che piacere. Uno dei film della settimana.

TUTTE LE MANIE DI BOB (1991): Era da tempo che non vedevo un film in tv, un amico mi aveva segnalato che alle 3 di notte faceva un film con Bill Murray e per curiosità ho cominciato a vederlo. Visto che c’ero l’ho visto tutto: il buon Murray fa un po’ il mattatore, mettendo un po’ in secondo piano Richard Dreyfuss, comunque un grande. Commedia carina, ma niente di più.

I DIARI DELLA MOTOCICLETTA (2004): La notte seguente accendo la tv e che mi trovo? Il film di Walter Salles che tanto adoro: ce l’ho in dvd, ma difficilmente si resiste al fascino di vedere un film che ci piace in tv, una volta scovato a sorpresa tra i canali del digitale terrestre… Uno dei più bei viaggi che abbia mai visto in un film, così vero, così reale, così appassionante. Ernesto Guevara molto prima di diventare “El Che” raccontato da Soderbergh, ma come cantano i Modena City Ramblers “a noi piace ripensare alla tua voglia di partire, alla moto caricata all’impossibile, agli scherzi di Alberto, alla sete di avventura, è un bel modo per dire libertà”.

IL MIO AMICO ERIC (2009): Il film della settimana, insieme ai Coen e “Moon”, ma a questo mi sento già più legato rispetto agli altri due. Gioiello di Ken Loach, forse il suo capolavoro, una vita difficile resa più agevole dai consigli di un amico invisibile speciale, un certo Eric Cantona, “le Roi”, bandiera indimenticabile del Manchester Utd, qui trasformato semplicemente in se stesso: consigli e proverbi, fino alla meravigliosa “operazione Cantona”. Un film strepitoso, una grande carica, in attesa del derby romano non si potrebbe vedere di meglio…

pubblicato su Livecity

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, UVDC Rubrica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...