Capitolo 88

E anche quest’anno ci siamo tolti di torno il Natale, curioso periodo in cui i cinema si riempiono di film di dubbio valore e molta gente sente lo strano impulso di spendere più soldi possibile e mangiare come animali. Non sarà una festa diventata ormai una sorta di moda a cambiare le abitudini del sottoscritto, che ha sfruttato questi giorni di traffico intenso in ogni strada e delirio collettivo per guardare qualche bel film e godersi un po’ di cinema in camera sua. Ultimo capitolo di un magnifico 2009 (cinematografico e non), ci risentiremo nel nuovo anno, con i migliori auguri per un grande 2010 (cinematografico e non!).

BROTHERS (2009): Unica uscita cinematografica degna di nota dell’ultima settimana. Il cast sembrava promettente, così come la storia, ma alla fine mi è sembrato un film poco incisivo, poco convincente. Tobey Maguire marine è già di per sé poco credibile (senza ragnatele poi!), Natalie Portman è incantevole, ma qualcosa non mi ha convinto: ricorda un po’ il recente “Triage” di Tanovic (film senz’altro migliore), ma non ha la stessa potenza visiva, almeno per quanto riguarda le scene di guerra. Il rapporto tra i due fratelli, che visto il titolo è ciò che maggiormente doveva interessare il buon vecchio Jim Sheridan, è poco approfondito. Insomma, deludente, che poi sia meglio di un cinepanettone è anche inutile dirvelo, anche se l’ho appena fatto.

GRAN TORINO (2009): Se siete lettori attenti avrete osservato che il film di Eastwood è al numero 1 della mia Top20 dei film del 2009. Proprio con Clint ho aperto una maratonina cinematografica la sera della vigilia di Natale: un piatto di carbonara sul tavolo e il ringhio di Walt Kowalski sullo schermo, niente di meglio per celebrare un film di tale portata. L’ultimo dei grandi classici, come è stato definito: un film che sa di cinema vero, come quello che si faceva una volta, uno di quei film da far vedere nelle scuole. Capolavoro, e se non l’avete visto non potrò mai volervi davvero bene.

I LOVE RADIO ROCK (2009): Altro film che ho amato tantissimo in questa ricca annata. Dopo l’accoppiata Eastwood-carbonara ho proseguito il mio programma natalizio con questa splendida commedia tutta musica e simpatia: ne abbiamo già parlato nei capitoli precedenti, nel suo genere si tratta di un altro capolavoro per i seguenti motivi: fa ridere, emoziona, grande musica, attori strepitosi, storia bellissima. Il giusto film da regalare, non solo a Natale, ma in ogni momento in cui avete voglia di fare un regalo (perché non è che si deve aspettare il Natale per fare regali a chi si ama!).

LOVE ACTUALLY (2003): Altro film di Richard Curtis (stesso regista di “I Love Radio Rock”), unico film davvero natalizio che ho visto in questo periodo. Penso sia una delle migliori commedie romantiche del decennio, vede un cast meraviglioso di personaggi di ogni tipo e scene memorabili (per dirne un paio: il balletto di Hugh Grant e la dichiarazione d’amore a Keira Knightley, una delle scene più romantiche mai viste in un film). Forse è un troppo smielato, forse è un po’ troppo romantico, ma fa davvero ridere molto e ha una leggerezza di quelle che fanno star bene. Non sarà un film d’autore di quelli che piacciono a me, ma ogni tanto è bello vedere anche qualcosa di questo tipo. Adoro questo film, lo regalerò a San Valentino (ahah, viva l’ironia).

pubblicato su Livecity

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, UVDC Rubrica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...