CAPITOLO 125 – UNA VITA DA CINEFILO

Si ritorna finalmente a viaggiare su standard più normali, ovvero due film al cinema, un’anteprima stampa e un bel dvd notturno, tanto per non farsi mancare nulla. Non ho molto da raccontarvi questa settimana, quindi tanto vale passare subito alla nostra rassegna, alla prossima.

POTICHE (2010): François Ozon è uno dei registi più attivi degli ultimi anni, i suoi film sono sempre piuttosto interessanti, ma mai bellissimi fino in fondo, e questa è la sua grande pecca. Tuttavia questo è sicuramente riuscito, e soprattutto rivedere insieme Catherine Deneuve e Gerard Depardieu dopo “L’ultimo metro” di Truffaut vale da solo il prezzo del biglietto. Ozon li fa addirittura ballare in un locale notturno, roba da applausi.

L’ILLUSIONISTA (2010): Meraviglioso, una magia per gli occhi e per il cuore. Da una sceneggiatura originale di Jacques Tati, 80 minuti silenziosi e pregni di nostalgia color pastello, malinconia, da vedere con un sorriso e una lacrima. Distribuito purtroppo poco e male, facciamo che è un premio straordinario per i coraggiosi che sapranno andarselo a cercare. Da vedere per riconciliarsi con il mondo.

IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI (2009): Il film più bello del 2010, secondo me ovviamente, e non intendo discutere su questo: potrete dire ciò che volete e farò finta di ascoltarvi, ma non mi convincerete mai del contrario. A giugno ero tornato a vederlo al cinema dopo averlo già visto in proiezione stampa, e mi aveva sconvolto entrambe le volte, è un dannato capolavoro. La storia di ognuno dei personaggi convince, i loro rimpianti commuovono, le loro parole non dette lacerano, i loro sguardi emozionano, il loro finale cattura. Sta diventando sempre più uno dei film della mia vita…

STANNO TUTTI BENE (2010): Remake del film omonimo di Tornatore, vent’anno or sono, con Robert De Niro a fare il Marcello Mastroianni. Buono, ma ogni tanto si perde: è un po’ un miscuglio tra il road movie alla Alexander Payne e il buonismo famigliare di Frank Capra, con risultati nettamente migliori nel primo caso piuttosto che nel secondo.

pubblicato su Livecity

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, UVDC Rubrica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a CAPITOLO 125 – UNA VITA DA CINEFILO

  1. utente anonimo ha detto:

    Concordo pienamente con la tua opinione sul cinema di Ozon: film sempre interessanti, ma mai bellissimi fino in fondo..manca sempre un qualcosa. tranne a mio parere 8 femmes.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...