Capitolo 138

Settimana piuttosto completa: due film in tv, uno al cinema e uno in dvd. In attesa degli Oscar di stasera, che non vedrò per la prima volta dopo dieci anni di nottate assidue (mi hanno stufato e ormai li considero premi sopravvalutati: sì lo so, sto diventando snob).

MISSION TO MARS (2000): Un film di De Palma è sempre un film di De Palma, checché se ne dica. Questo non è stato molto amato, anzi possiamo dire che è stato un film totalmente bistrattato, ma a me è sempre piaciuto molto. Brian De Palma è forse uno dei più grandi artigiani del cinema ancora in vita, tecnicamente è un regista di straordinaria bellezza ed eleganza, e la storia di questa missione di recupero su Marte ha in sé una poesia che strizza l’occhio all‘Odissea di Kubrick (ehi, badate bene, ho detto che strizza l‘occhio, non è un paragone). Film bellissimo e molto sottovalutato.

IL TRUFFACUORI (2010): Ogni tanto mi capita, in quei lunedì sera noiosi senza pretese, di volersi buttare al cinema. Con il “lavoro” che faccio, tra un’anteprima stampa e un’altra, mi capita sempre più di rado: questo film non l’avevo visto e mi è venuta voglia di vederlo, sia perché è un film francese (e non so se ve ne siete accorti, ma ho un debole per il cinema transalpino), sia perché ormai seguo Romain Duris praticamente ovunque, ho visto anche dei suoi film mai distribuiti in Italia (come “Persecution” o “L’homme qui voulait vivre sa vie”). Però quando all’Adriano mi hanno sparato 8,50 per il biglietto, ho avuto un piccolo mancamento. Film molto carino, praticamente una tipica commedia romantica americana (tranne per il fatto che è francese, ma è un dettaglio), ma quella cifra al cinema non la spenderei neanche per “Il Padrino”.

QUEL MALEDETTO TRENO BLINDATO (1978): Quentin Tarantino si è ispirato a questo film (distribuito negli USA con il titolo “Inglorious Bastards”…) per la sua ultima pellicola, e già questo sarebbe un motivo per vederlo, almeno per soddisfare la curiosità. Mi è piaciuto molto, è un po’, come dire, girato alla buona, ma c’è azione, ironia, avventura, e una banda di canaglie fracassone e divertenti, che un po’ mancano al cinema italiano. Almeno una volta facevamo anche film così, un po’ diversi, ora invece si rischia poco e i film sembrano davvero sempre gli stessi…

WALK THE LINE (2005): Uno dei miei film del cuore, lo so davvero a memoria. La storia travagliata e affascinante di uno dei più grandi personaggi dello scorso secolo, Johnny Cash, cantore di quell’America umile, disagiata, problematica come lo stesso Cash. E, tra tante canzoni meravigliose, l’amore per June Carter, oggetto del desiderio, musa e salvezza, l’amica che lo fa star bene, l’amore che lo fa star male. Joaquin Phoenix e Reese Whiterspoon sono indimenticabili, e quando l’amore brucia l’anima (come dice il penoso titolo italiano), non resta che lasciarsi andare ad esso, nella fusione tra musica (cinema) e sentimenti. Un capolavoro.

pubblicato su Livecity

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, UVDC Rubrica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Capitolo 138

  1. paveloescobar ha detto:

    eh già 8,50 euro sono un pò troppi al cinema……..
    Quel maledetto treno blindato l'ho visto l'anno scorso per il tuo stesso motivo…..anche a me non è dispiaciuto, tutto sommato godibile e utile per capire perchè la protagonista ebrea del film di Tarantino muore in quella maniera…..
    Mission to mars  non è un brutto film, è particolare, rientra nel genere fanta-filosofia e quindi può risultare un film da sottovalutare…..
    diciamo che non è il mio genere, però è un film fatto bene……
    gli altri due non li ho visti…..
    Buona giornata!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...