Festival di Roma 2011 (Giorno 3): Il giorno di Michael Mann

Michael Mann è qui al Festival, a poche decine di metri dalla sala stampa in cui ci troviamo. Perchè siamo qui a scrivere e non in sala ad ascoltare il regista di “Collateral”, “Heat” e “L’ultimo dei Mohicani”? Semplicemente perchè non abbiamo trovato posto: purtroppo la sala Petrassi è troppo piccola per tutta la folla accorsa all’incontro con Mann. E in questi casi ovviamente la precedenza è per il pubblico pagante (i biglietti sono andati esauriti come il pane). In realtà non abbiamo neanche tentato di avvicinarci alla Petrassi, dando piuttosto precedenza ad uno dei film in concorso, “Hotel Lux”, che si è dimostrato un prezioso regalo inaspettato: una commedia tedesca ambientata durante il nazismo, con protagonista un cabarettista tedesco che invece di finire ad Hollywood si ritrova a Mosca, dove viene scambiato per l’astrologo personale di Hitler.

Ma è l’Italia, o meglio, la Puglia di Pippo Mezzapesa la vera rivelazione del giorno. La stampa, dopo la proiezione di ieri sera, ha risposto in modo assolutamente concorde nel definire il film dell’esordiente regista pugliese un vero gioiello, un salto in quegli anni 90 in cui un pallone, il mare e gli amici erano tutto ciò di cui si aveva bisogno. In conferenza stampa il produttore Domenico Procacci ha confermato l’uscita in sala prevista per l’11 novembre, in circa una trentina di copie (almeno in partenza). Stasera alle 22 la presentazione al pubblico, ma siamo convinti che riscuoterà valanghe di applausi. Presentato oggi al pubblico anche “Une vie meilleure” di Cedric Kahn, proiettato ieri per la stampa, e probabilmente uno dei film migliori tra quelli in concorso (mi comincio a sbilanciare: al momento è il favorito per il Marc’Aurelio).

Le altre proiezioni principali di oggi: “Like Crazy”, film indipendente (viene dal Sundance) fuori concorso, “Amy George”, sezione Alice, che ha un po’ deluso le aspettative, “A few best men”, già presentato ieri, che ha fatto cascare giù la sala dalle risate anche oggi. Stasera la sezione Extra è pronta a regalare altre chicche: “Comic-Con” di Morgan Spurlock (regista di “Super Size Me”) e il colombiano “Locos”. Domani arrivano invece i vampiri di Twilight, puntuali ogni anno come una cambiale scaduta, e soprattutto altri due film in concorso: l’australiano “The eye of the storm”, con Geoffrey Rush, e soprattutto il francese “La femme du cinquieme”, con la bravissima Kristin Scott Thomas. A più tardi, come di consueto, per il resoconto sui film visti oggi.

pubblicato su Livecity

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, Festival Roma. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...