Una Vita da Cinefilo Magazine – Numero 18

UVDC Magazine 018

Pag. 3 – Editoriale
Novembre, ultimo mese di autunno pieno, il primo con le lancette spostate di un’ora. Le giornate si accorciano, il cinema torna ad essere il riparo confortante dove farsi abbracciare dal tepore, dove rifugiarsi dai fischi del vento freddo e dalla celebre pioggia di una vecchia canzone dei Guns n’ Roses. Il nostro magazine, come sapete dal numero scorso, non è più un appuntamento mensile ma periodico, per offrire una vetrina ancora più ricca e interessante da scoprire e riscoprire. Su questo numero autunnale troviamo Paul Dano nei panni di Brian Wilson dei Beach Boys, protagonista del bellissimo “Love & Mercy”, che abbiamo visto in anteprima per voi, che purtroppo non ha ancora una distributore italiano. Questo numero 18 brilla però per la quantità delle sue recensioni, lo speciale diario dal Festival di Roma e un nuovo speciale sul trailer di Star Wars, senza parlare di un approfondimento sullo straordinario “Breaking Bad”. Basta chiacchiere, vi lascio alla lettura. Prossimo appuntamento nel 2016!

Pag. 5 – Recensioni
Love and Mercy: Il film che ogni amante dei Beach Boys vorrebbe vedere, o meglio, ogni amante di Brian Wilson, anche se in fondo è praticamente la stessa cosa. Bill Polhad torna dietro la macchina da presa per raccontare la storia di uno degli artisti più geniali ed influenti della storia del pop/rock (vai alla pagina)

Crimson Peak: La puzza di deja-vu si è sentita sin dalle primissime scene, che però sembravano promettere qualcosa di più dal punto di vista narrativo, facilitate anche dalle splendide scenografie e dall’inesauribile talento visivo di Guillermo Del Toro. Purtroppo la bellezza degli effetti speciali e la magia dell’ambientazione non è bastata ad allontanare quella sensazione di “già visto” che pervade ogni singola scena (vai alla pagina)

Life: Il film di Corbijn non è solo il ritratto intimo di un divo schivo e fuori dagli schemi, divenuto suo malgrado leggenda, è anche la storia di un’amicizia, l’incontro tra due personalità molto forti in un momento cruciale delle loro vite. Robert Pattinson, nei panni di Stock, è totalmente sovrastato dal magnetismo di Dane DeHaan, straordinario nei panni di James Dean, capace di rubare letteralmente la scena per tutti i 110 minuti (vai alla pagina)

The Program: Stephen Frears sembra essersi appassionato alle inchieste giornalistiche. Dopo la bellissima storia raccontata in “Philomena”, dove un giornalista accompagna una signora anziana alla ricerca del figlio, il regista britannico basa il suo nuovo film su un altro fatto di cronaca, stavolta sportiva, che ha letteralmente girato il mondo per la portata del suo scandalo (vai alla pagina)

Sopravvissuto – The Martian: Era dai tempi di “Mission to Mars” di Brian De Palma che il pianeta rosso non era protagonista di un film degno di questo nome. Per riportare in auge il nome di Marte ci voleva un altro grande regista, Ridley Scott, che dopo una serie di titoli non proprio eccellenti torna alla ribalta con una pellicola avvincente e intensa, ma al tempo stesso alleggerita dall’ironia di un ottimo protagonista (vai alla pagina)

La vita è facile ad occhi chiusi: Dalla strofa iniziale di “Strawberry Fields Forever”, che Lennon scrisse durante il suo periodo in Almeria, e soprattutto da una storia realmente accaduta, David Trueba ha trovato l’ispirazione per questo pluripremiato road-movie ambientato nella Spagna franchista, in un periodo, gli anni 60, in cui la libertà non andava di moda (vai alla pagina)

Janis: Come ogni documentario biografico che si rispetti, la storia ripercorre la vita di Janis Joplin dall’infanzia in Texas fino alla morte, prematura, avvenuta nel 1970 a soli 27 anni. La regista si serve di molte immagini d’archivio alternate alle interviste a familiari, amici, compagni e musicisti che hanno accompagnato la sua vita e la sua carriera (vai alla pagina)

Inside Out: La Pixar sforna un altro miracolo d’animazione. L’importanza dei ricordi, il modo in cui i passi che abbiamo percorso siano risultati decisivi nella caratterizzazione della nostra personalità e nelle esperienze di tutti i giorni. Una storia di formazione con non l’abbiamo mai vista, dove anche le emozioni nella nostra mente sono costrette a confrontarsi con l’arduo mestiere del vivere (vai alla pagina)

Black Mass: “Noi bambini irlandesi di Southie abbiamo iniziato a giocare a guardie e ladri nel parco giochi per poi farlo realmente per le strade. E proprio come nel parco giochi, non è stato facile dire chi fosse chi”. Con le parole del pentito Kevin Weeks si apre il terzo film di Scott Cooper, che narra la vera storia della periferia sud della Boston anni 70, dove la legge della strada sembrava essere l’unica legge da rispettare (vai alla pagina)

Taxi Teheran: “I film vanno visti tutti, il resto è una questione di gusti”: così afferma Jafar Panahi nel suo ultimo lavoro, premiato con l’Orso d’Oro al Festival di Berlino. Una dichiarazione d’amore per il cinema, per il suo Paese, ma soprattutto per la libertà, per il racconto, per il piacere di poter mostrare il suo cinema, quel mondo che è la sua vita, la sua battaglia personale nei confronti di una società che lo insegue con il bavaglio (vai alla pagina)

Pag. 16 – Da recuperare
Sotto il cielo delle Hawaii: Un cast notevole per un film ingiustamente maltrattato dalla critica “ufficiale”. Si può accusare di molte cose, ma “Aloha” senza dubbio lascia trascorrere un centinaio di minuti con il sorriso sulle labbra, raccontando un volto delle Hawaii lontano dai soliti cliché dettati dal mare o dalle spiagge immense. Film ideale per una serata tranquilla e poco impegnata (vai alla pagina)

Nausicaa: Alzi la mano chi non vorrebbe avere la possibilità di volare sull’aliante di Nausicaa, lasciandosi andare sulle spinte del vento, tra i miracoli della natura e i tetti delle abitazioni. Miyazaki come sempre riesce ad emozionare con immagini semplici, azioni minimali che nella società di oggi appaiono quasi fuori dal comune: ma la pietà, la tolleranza, il rispetto e l’amore sono sentimenti che non dovrebbero mai passare di moda (vai alla pagina)

Pag. 18 – Speciali
Nuovo trailer di Star Wars, ecco cosa abbiamo scoperto: Ci siamo quasi, dal secondo teaser di aprile sono passati sei mesi, e adesso ne mancano soltanto due all’uscita in sala di “Star Wars Episodio VII – Il risveglio della Forza”. Dopo aver già analizzato, scena per scena, i due teaser precedenti (potete leggere gli articoli qui e qui), proviamo ora a guardare attentamente quello che ci mostra il trailer ufficiale (vai alla pagina)

Festa del Cinema di Roma 2015 – Diario di bordo: L’appuntamento quotidiano con il Festival di Roma, le curiosità divertenti, gli aneddoti, le voci e i commenti sui film che hanno invaso l’Auditorium lo scorso ottobre (vai alla pagina)

Breaking Bad e il lato oscuro dentro di noi: Finalmente, con colpevole ritardo, ho visto “Breaking Bad”. Ora che è finito ho sentito il bisogno di buttare giù alcuni pensieri, per memoria (mia) futura, anche perché immagino sia stata già scritta qualunque cosa, quindi queste righe non aggiungeranno nulla di importante all’oceano di commenti, recensioni e analisi di questa straordinaria serie… (vai alla pagina)

Pag. 21 – Diario cinematografico
Per tutti i nerd del cinema c’è un sito che permette di creare un vero e proprio diario cinematografico, un listone con tutti i film visti giorno per giorno, con data, voto e la possibilità di inserire anche due righe a proposito. Qui c’è la nostra lista degli ultimi mesi, qual’è la vostra? (vai alla pagina)

Pag. 22 – CineTweet
Una selezione dei nostri tweet cinematografici più interessanti degli ultimi mesi (vai alla pagina)

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, UVDC Magazine e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...