Una Vita da Cinefilo Magazine – Numero 19

UVDC Magazine 019

Pag. 3 – Editoriale
Comincia un nuovo anno, amici miei. Cosa dovremo aspettarci dal 2016? Chi può dirlo, certamente ci aspettiamo grandi film. Su tutti, la nostra copertina: “Carol” di Todd Haynes, con una splendida Cate Blanchett, che senza dubbio ritroveremo durante la notte degli Oscar e in tante classifiche alla fine dell’anno. A proposito di classifiche, abbiamo da poco stilato la nostra Top 20 annuale, che troverete all’interno di questo numero: non mancheranno le sorprese. Torna dunque il nostro magazine, che come sapete ormai non è più un appuntamento mensile ma periodico, per offrire una vetrina ancora più ricca e interessante da scoprire e riscoprire. Su questo numero invernale troverete un grande speciale sul film più chiacchierato del periodo, il nuovo formidabile Star Wars. Bene, bando alle ciance, buona lettura e buon 2016!

Pag. 5 – Anteprime
Carol: Una fotografia eccezionale, associata allo sguardo di Haynes, contribuisce a rendere visivamente evocativa la storia, aiutata anche da un’eccellente colonna sonora: ogni settore infatti, dalle scenografie ai costumi, è un perfetto tassello tecnico che contribuisce in maniera straordinaria al quadro d’insieme (vai alla pagina)

Macbeth: Una serie di immagini molto simili a tableaux vivants fanno sembrare la regia di Justin Kurzel più concentrata sulla tecnica piuttosto che sulle emozioni: forse è proprio per questo che il film, seppur valido, è così freddo e poco appassionante, nonostante la coerenza e la fedeltà con l’opera del Grande Bardo (vai alla pagina)

Il Piccolo Principe: “L’essenziale è invisible agli occhi”: su questo principio si basa uno degli insegnamenti più importanti dell’infanzia di tutti noi, quegli ex-bambini che ormai tanti anni fa avevano letto, vissuto e respirato le pagine del capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry. Ora da adulti ritroviamo la dolcezza e la semplicità della bellezza nel film di Mark Osborne, già apprezzato regista di “Kung Fu Panda” (vai alla pagina)

Pag. 8 – Recensioni
Star Wars Il Risveglio della Forza: Nero. La scritta STAR WARS compare sullo schermo, musica di John Williams a tutto volume, e siamo di nuovo bambini. La Forza si è risvegliata (vai alla pagina)

Il Club: Il film di Larrain si nutre dei tormenti dei suoi protagonisti, scaricandoli sullo spettatore, costretto impotente a subire. Non c’è redenzione, non c’è perdono: ci sono ricatti, paure, angosce, accuse. E quando sembra arrivare una parvenza di giustizia, arriva subito un’altra coperta, pronta a salvare il nome di un Potere che non mette mai la faccia sui suoi errori (vai alla pagina)

Pag. 12 – Da recuperare
Manhattan: Candidato a 2 premi Oscar nel 1979, “Manhattan” rappresenta l’apice, dal punto di vista umano, dell’intera filmografia di Woody Allen, oltre ad essere considerato il punto più alto dell’amore del regista per la sua città, frenetica ma romantica, alienante ma protettiva (vai alla pagina)

Il segreto dei suoi occhi: Uno di quei film che ci si porta dietro anche dopo l’uscita dalla sala, che penetra lentamente sotto la pelle e continua ad avvolgerci anche durante il resto della giornata. Non è la storia noir – bellissima – ad emozionarci, o non soltanto: è la storia di ognuno dei personaggi a convincere. I loro rimpianti ci commuovono, le loro parole non dette ci lacerano, il loro finale ci cattura (vai alla pagina)

Pag. 14 – Speciali
La Forza si è svegliata: Sono andato nuovamente a vedere “Il Risveglio della Forza” e, senza le ansie, le aspettative, le sorprese, l’eccitazione e un altro migliaio di cose che avevo in corpo durante la proiezione stampa, sono riuscito a vederlo con un occhio più obiettivo e con un’attenzione maggiore per i dettagli: in poche parole, mi è piaciuto ancora di più (vai alla pagina)

Top 20 – I migliori film del 2015: Come da tradizione, ecco la classifica dei migliori film dell’anno, stilata in base alle pellicole uscite nelle sale italiane in tutto il 2015: è sempre bene ripetere che si tratta di una classifica che riflette i gusti personali del sottoscritto e non pretende di ergersi come verità assoluta per ciò che riguarda il cinema di quest’anno solare. Si tratta di una classifica di emozioni, piuttosto che di film (vai alla pagina)

Pag. 18 – Diario cinematografico
Per tutti i nerd del cinema c’è un sito che permette di creare un vero e proprio diario cinematografico, un listone con tutti i film visti giorno per giorno, con data, voto e la possibilità di inserire anche due righe a proposito. Qui c’è la nostra lista degli ultimi mesi, qual’è la vostra? (vai alla pagina)

Pag. 22 – CineTweet
Una selezione dei nostri tweet cinematografici più interessanti degli ultimi mesi (vai alla pagina)

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, Speciali, UVDC Magazine e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...