Recensione “Tangerine” (2015)

Interamente girato con alcuni IPhone, una steadycam e un’app da 8 dollari, si tratta di uno dei film più applauditi lo scorso anno al Sundance. Il cinema indipendente americano arricchisce la sua collana con una nuova perla, girata interamente in esterni, con luce naturale, e arricchita da una saturazione dei colori che rende il caldo Natale di Los Angeles ancora più surreale. Girata in tempo reale, la pellicola di Sean Baker, prodotta tra gli altri dai due fratelli Duplass (che all’interno della scena indipendente hanno il loro peso), riprende in modo più che pittoresco una serie di personaggi tipici della scena losangelina, in particolare della cosiddetta Tinseltown, la zona celebre per il Sunset Boulevard ed i vari studi cinematografici.

Dopo 28 giorni di detenzione, la prostituta transessuale Sin-Dee torna nella sua zona. Dopo aver sentito che il suo ragazzo/protettore l’ha tradita con una ragazza “vera”, lei e la sua migliore amica, Alexandra, si lanciano in un’odissea tra le strade e i bassifondi di Los Angeles, per scoprire se queste voci hanno un fondamento. Nel frattempo un tassista armeno, dopo aver sentito che Sin-Dee è di nuovo in strada, lascia con una scusa la sua famiglia durante la notte di Natale per andare a cercare la prostituta.

Un negozio di ciambelle apre e chiude il film, non a caso circolare come la forma dei donuts. Il Natale di Los Angeles è caldo, pazzo, smanicato e colorato, così come i personaggi che lo vivono. Quello di Sin-Dee è un viaggio tra lunghe camminate, autobus, metropolitane, spinto dalla gelosia, da una forma piuttosto originale di amore, e al tempo stesso segnato da solidarietà e amicizia.

tangerine-poster

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Anteprime, Cinema, Recensioni Film, Sundance Festival e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...